La difficoltà dei tour di mountain bike – La scala Singletrail

Segui

I cosiddetti “Downhill Singletrails“ (traccia discendente molto stretta per ciclisti) vengono classificate con la scala Singletrail (STS), ossia nelle categorie facile, medio e difficile, ogni grado con il suo colore corrispondente (blu, rosso e nero, come nello sport di sci). Ci sono altri sei gradi che aiutano a differenziare meglio tra le distinte classe. La scala STS viene anche utilizzata per indicare le difficoltà tecniche dei tratti piatti ed in discesa, anche se solo le Singletrails hanno dei gradi più difficili.


I gradi della scala Singletrail

S 0:
Tratti prevalentemente piatti e senza difficoltà (rocce, scale o radici)
S 1:
Tratti con piccoli ostacoli (pietre piccole, radici), terreno con pendenti di massimo 40 gradi
S 2:

Tratti con curve strette, qualche ostacolo (pietre, radici) e scale piatte, terreno  con pendenti di massimo 70 gradi e rischio di slittamento
S 3: 
Tratti scivolosi con curve strette, qualche ostacolo (pietre e radici grandi) e scale alte, terreno con pendenti scoscesi, rischio di slittamento
S 4: 
Tratti molto scoscesi e scivolosi con curve strette, enormi ostacoli (pietre e radici grandi) e scale alte, rischio di slittamento
S 5: 
Tratti molto scoscesi e scivolosi, di terra smossa, con curve molto strette, enormi ostacoli (alberi caduti) e scale molto alte, rischio di slittamento

Il grado di difficoltà più comune del percorso determina il grado di difficoltà di tutto l’itinerario.

Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

Powered by Zendesk