Quali sono le particolarità della valutazione dei tour in montagna?

Segui

Per le condizioni instabili e le distinte influenze, i tour in montagna sono difficili da categorizzare. Quindi si possono applicare vari sistemi di classificazione. Alcuni fattori da considerare sono la lunghezza del tour, i requisiti, i rischi, il grado di esposizione e la stabilità del terreno. Quindi consigliamo di utilizzare la scala di UIAA e quella di SAC (per le Alpi del Ovest). Adizionalmente, sono decisivi anche la condizione fisica, la tecnica ed i rischi potenziali.

Scala UIAA

grado I:

Roccia: Poche difficoltà, terreno facile (con dei detriti). Le mani sono necessarie per appoggiare l’equilibrio. I principianti devono essere assicurati con la corda. Solo adatto a chi non soffre di vertigini

Firn e ghiacciao: Ci sono appena crepacce.

grado II:

Roccia: Alcune difficoltà – prevalentemente terreno adeguato per camminare, luoghi di arrampicata da distinguere bene. Qui inizia l’arrampicata che richiede la regola di tre punti (devi sempre tenere contatto con la roccia con tre membre).

Firn e ghiacciao: Di norma le pendenti non sono così scoscese, ci sono anche dei passaggi corte e scoscesi, poche crepacce. Sempre c’è la possibilità di ritirarsi.

grado III:

Roccia: Difficoltà media – raccomandiamo di assicurarvi sui luoghi esposti; anche le parti verticali richiedono forza fisica ed esperienza di arrampicata. Gli arrampicatori che hanno esperienza possono anche superare alcunei passaggi senza assicurarsi.

Firn e ghiacciao: Pendenti più scoscese che richiedono assicurazione, molti crepacci, piccole crepacce. Ritirarsi già non è così facile.

grado IV:

Roccia: Grandi difficoltà – Qui inizia l’arrampicata più esigente, quindi c’è bisogno di molta esperienza di arrampicata e assicurazione (anche per gli esperti).

Firn e ghiacciao: Pendenti abbastanza scoscese che richiedono assicurazione, molti crepacci, grandi crepacce. Ritirarsi in alcuni tratti già non è possibile.

grado V:

Roccia: Grandi difficoltà – Qui l’arrampicata è veramente esigente, quindi c’è bisogno di molta esperienza di arrampicata e assicurazione.

Firn e ghiacciao: Terreno sosceso che richiede l’assicurazione permanente.

grado VI:

Roccia: Grandi difficoltà – solo per gli esperti. Qui l’arrampicata è dificilissima, quindi c’è bisogno di moltissima esperienza di arrampicata e assicurazione. Molti passaggi del tour si possono superare esclusivamente quando le condizioni sono adeguati (buon tempo, niente di umidità, etc.).

Firn e ghiacciao: Passaggi molto scoscesi e verticali richiedonoarrapicata su ghiaccio.

grado VII:

Roccia: Grandi difficoltà – solo per gli esperti. Qui l’arrampicata è dificilissima, quindi c’è bisogno di moltissima esperienza di arrampicata e assicurazione. Persono gli arrampicatori migliro hanno bisogno di allenamento speciale per riuscire il tour. Molti passaggi del tour si possono superare esclusivamente quando le condizioni sono adeguati (buon tempo, niente di umidità, etc.).

Firn e ghiacciao: Estremamente scosceso e con dei tratti di arrampicata su ghiaccio.


+/- :
Scale intermedie indicano se la valutazione è più al margine di (+) o a quello di (-).

 

Scala per gli Alpi del Ovest / Scala SAC per i tour in montagna

F = facile  = grado I

La gira più facile attraverso il ghiacciaio. Le mani vengono utilizzate per mantenere l‘equilibrio

PD = più difficile = grado II

La gira è adatta agli principianti che già hanno della esperienza. Questo tour permette ritirarse in caso di un improvviso cambiamento di tempo.

AD = abbastanza difficile = grado III

Il percorso richiede un buon grado di esperienza per calcolare bene i rischi del tour. È anche essenziale una buona tecnica di assicurazione. Improvvisi cambiamenti di tempo le condizioni possono rendere più difficile e rischioso il tour.

D = difficile = grado IV

I tour è lungo e faticoso. La scelta del percorso richiede molta esperienza, assicurazione e rutina.

TD = molto difficile = grado V

Il tour è tecnicamente abbastanza difficile e, una volta iniziato l’itinerario, è quasi impossibile ritirarsi.

ED = estremamente difficile  = grado VI

Il percorso può essere molto complesso, è anche possibile che manchi qualche impianto di assicurazione.  È impossibile ritirarsi senza correre dei rischi immensi. Un tour del genere è solo adatto agli esperti, dato che richiede molta esperienza e routine.

EX/ABO = eccezionalmente difficile

Alcuni dei tour più moderni superano il grado VI. Si tratta di percorsi estremamente scoscesi che richiedono moltissima esperienza.

+/- :
I livelli intermedi indicano se la valutazione è più vicino al grado di difficoltà superiore (+) o a quello inferiore (-). 

Ripidezza e ghiaccio

Per calcolare la ripidezza die tour in montagna utilizziamo la scala WI (Water Ice ossia Acqua e Ghiaccio):


Scala             Ripidezza             

WI1:                 40°- 60°

WI2:                 60° - 70 °

WI3:                 70° - 80°

WI4:                 80°

WI5:                 85° - 90°

WI6:                 90°

WI7:                 100° + / con strapiombo della roccia                                 

 

Potenziale di rischio 

Le cifre arabe 1-6 indicano il potenziale di rischio dei tour in montagna. Il potenziale viene calcolato a base di fattori come la lunghezza ed esposizione del tour, orientamento, rischio di valanghe. Il fattore con il grado di rischio più alto determina il potenziale di rischio dell’intero tour. Nella rosa dei venti viene indicata l’esposizione delle pendenti su cui si svolge il tour

  • Potenziale del grado 1:
    • Il tour percorre terreno piatto.
    • L’itinerario è segnalato bene.
    • Non c’è rischio di valanghe.
    • Non c’è rischio di crepe.
    • Non c’è rischio di caduta di cornici.
  • Potenziale del grado 2:
    • Il tour percorre prevalentemente terreno piatto.
    • L’itinerario è segnalato bene e non ci sono dei pericoli sul cammino.
    • C’è rischio basso di valanghe.
    • C’è rischio basso di crepe.
    • C’è rischio basso di caduta di cornici.
  • Potenziale del grado 3:
    • Il tour percorre terreno piatto ed anche scosceso.
    • L’itinerario non è sempre segnalato bene e ci sono anche dei pericoli sul cammino.
    • C’è rischio di valanghe.
    • C’è rischio di crepe.
    • C’è rischio di caduta di cornici.
  • Potenziale del grado 4:
    • Il tour percorre terreno piatto ed anche scosceso (fino ai 34 gradi).
    • L’itinerario non è sempre segnalato bene e c’è qualche pericolo sul cammino.
    • C’è rischio alto di valanghe.
    • C’è rischio alto di crepe.
    • C’è rischio alto di caduta di cornici.
  • Potenziale del grado 5:
    • Il tour percorre terreno piatto ed anche scosceso (dai 34 fino ai 40 gradi).
    • L’itinerario è difficile da riconoscere e ci sono vari pericoli sul cammino.
    • C’è rischio alto di valanghe.
    • C’è rischio alto di crepe.
    • C’è rischio alto di caduta di cornici.
  • Potenziale del grado 6:
    • Il tour percorre terreno piatto ed anche scosceso (più di 40 gradi).
    • L’itinerario è difficile da riconoscere e ci sono molti pericoli sul cammino.
    • C’è rischio altissimo di valanghe.
    • C’è rischio altissimo di crepe.
    • C’è rischio altissimo di caduta di cornici.
Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

Powered by Zendesk